info@2becom.it / +39 3383931967

Blog

/
18Feb2016

Raspberry – l’unico server di posta tascabile

  • By Andrea
  • 3 Tag
  • 0 Comments

RASPBERRY

«Si era fatto tardi ed era già ora di uscire. Spense il server. E dopo averlo disconnesso, lo mise in tasca ed uscì dall’ufficio.»

No, quella che avete appena letto non è una frase estrapolata da un romanzo di fantascienza. È una frase che potrebbe essere riferita a chiunque decida di avvalersi di un Raspberry. Prima che possiate chiedervi di cosa stiamo parlando, è utile osservare questa immagine che lo ritrae.

 

Raspberry - Server di posta tascabile

 

Come potete vedere, il Raspberry non è altro che un elaboratore in miniatura, così piccolo che potrebbe stare comodamente sopra la vostra cassettiera, all’ombra del vostro pc che, pur compatto, sembrerà un gigante. Le misure? 9,5 x 6,5 centimetri, per un altezza di 3,5. Il tutto in poco meno di un etto di peso.

 

Montato in un case dotato di connettività standard, comprende 4 porte USB, 1 porta Ethernet, 1 porta Full HDMI e una apposita slot, consente di inserire una SD Card da utilizzare come disco fisso.

E la RAM? 1 GB.

Prima che possiate pensare che sia davvero limitato, vi diciamo che cosa abbiamo fatto con un Raspberry.

 

SERVER DI POSTA ELETTRONICA

 

Diciamo la verità: nonostante si stia vivendo l’epoca d’oro del Cloud, forse a qualcuno ancora non piace l’idea di pensare che la propria posta elettronica sia memorizzata su un server anonimo che sta dall’altra parte del pianeta. Certo: una soluzione di tipo Cloud reca con sé enormi vantaggi ma è sempre e comunque soggetta alla connettività di cui si dispone: per dirla in modo brutale, nel momento in cui si rimane senza connessione internet, la propria posta (e i contatti, e la rubrica, e gli appuntamenti…) è semplicemente irraggiungibile. Avere un server di posta in ufficio, consente almeno di consultare tutto quanto localmente, continuando a lavorare in attesa di riavere la connessione internet.

 

D’altro canto, i costi di un server di posta allestito in ufficio tra hardware, licenze software ed interventi di manutenzione non sono certo indifferenti. Per non parlare dello spazio fisico che potrebbe occupare e la probabile necessità di tenerlo in locale climatizzato.

 

Se vi piace l’idea di avere a disposizione un server tascabile da poter portare con voi in qualsiasi momento per dormire sonni tranquilli, allora il Raspberry potrebbe fare al caso vostro. Ma come la mettiamo con i costi? I costi hardware sono davvero irrisori rispetto ad un server standard. E i costi di licenza sono pressoché assenti.

 

CONTATTACI per saperne di più.

 

MONITORAGGIO IT GEOLOCALIZZATO

 

Abbiamo avuto l’esigenza di monitorare una serie di apparati hardware in nostra gestione. E con essi una serie di servizi come ad esempio la raggiungibilità via Remote Desktop, lo spazio disco di un server, il numero di utenti che vi sono connessi o anche semplicemente la raggiungibilità via browser di una serie di siti web allestiti su un Web Server. Grazie all’impiego di un Raspberry, abbiamo potuto svolgere queste attività di monitoraggio in tempi brevi.

 

Non ci siamo fermati qui. Abbiamo realizzato una mappa sulla quale vedere in tempo reale i nostri apparati per poter organizzare al meglio eventuali uscite dei nostri tecnici o per risolvere problemi in modo tempestivo con interventi remoti.

 

Questa mappa, naturalmente, è di facile consultazione anche in mobilità usando un comune smartphone.

Raspberry - Server di posta tascabile - Monitoraggio

 

CONTATTACI per avere più informazioni.

COMMENTS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *