info@2becom.it / +39 3383931967

Blog

/
19Mag2014

E-commerce e marketplaces nel 2014

  • By Andrea
  • 3 Tag
  • 0 Comments

Amazon Logo Ebay Logo

Marketplace tradotto letteralmente è il “luogo del mercato”.  Nella lingua italiana i marketplace servono tuttavia ad indicare i siti internet di intermediazione per la compravendita di un bene o un servizio; in altre parole il marketplace è un mercato online in cui sono raggruppate le merci di diversi venditori o diversi siti web. (cit. Wikipedia)

Ci sono ancora molti che sono legati a immagini ormai vecchie dei marketplaces più noti Ebay® e Amazon®. Ebay in primis non è più solo il portale delle aste online che permette ai privati di svuotare le cantine, le soffitte, di oggetti vecchi e non più utilizzati. Infatti il 70% degli oggetti in vendita su Ebay® sono a prezzo fisso.  E Amazon non è più il portale di qualche anno fa, dove si potevano trovare solo ed esclusivamente libri. Amazon® e Ebay® oggi hanno un potenziale davvero importante per qualunque azienda voglia espandere i suoi orizzonti di vendita.

Chi oggi si affaccia per la prima volta al mondo della vendita online non può non prendere in considerazione di vendere i propri prodotti anche su Ebay® o Amazon®, entrambi insieme rappresentano l’80% del mercato online, e quindi l’unica scelta per non rimanere esclusi, è far parte attivamente di quel mercato.

Ebay® ci informa sul fatto che nel terzo trimestre del 2012 aveva stimato 108 milioni di utenti attivi, Amazon® 200 milioni nel quarto trimestre del 2012. Ebay® ha aiutato le imprese a fatturare 75,3 miliardi dollari in merce nel 2012 e Amazon® ha venduto oltre un miliardo di articoli per la prima volta nel 4 ° trimestre dello scorso anno. Più nel dettaglio: 126 articoli venduti al secondo, 7548 articoli venduti al minuto, 452.899 un’ora o 10,8 milioni di articoli venduti al giorno. La statistica più interessante per i venditori ci informa che il 39% delle vendite di prodotti venduti da Amazon®, non sono di loro proprietà.

Entrambi i mercati hanno sistemi di feedback estremamente trasparenti, se un venditore si comporta male, questa informazione viene aggiornata in tempo reale e resa visibile a tutti i futuri acquirenti. Sicuramente queste precauzioni sono viste “bene” dagli acquirenti che cercano soprattutto “luoghi” sicuri per acquistare!

Quindi cosa aspettate? La fuori è pieno di acquirenti con la carta di credito in mano pronti a spendere!

COMMENTS